Vasi di Alvar Aalto

Posted on martedì, 22 Novembre 2011 by Chiara Canetoli

Alvar Aalto (1898-1976) si distingue come una delle figure di spicco nell’ambito dell’architettura moderna e del design scandinavo, unendo maestria e innovazione in un’unica visione.

La sua genialità si riflette nel modo in cui ha plasmato uno stile architettonico e di design unico, tratto dall’ispirazione tratta sia dall’umanità che dalla natura che lo circondava.

Il credo di Aalto era che il buon design dovesse permeare la vita quotidiana delle persone.

Pertanto, si impegnò nella creazione di una vasta gamma di prodotti pensati per accompagnare le persone nel loro quotidiano, ognuno caratterizzato da un’eleganza funzionale senza tempo.

Il suo intento non era quello di imporre rigide linee guida sull’utilizzo dei suoi oggetti, bensì di lasciare che fosse il cliente a decidere come integrarli nella propria vita.

vaso Aalto savoy iittala canetoli 1850

La sua ingegnosità si manifestò fin dai primi schizzi, come nel caso dei celebri vasi, che inizialmente vennero scherzosamente denominati “Pantaloni di pelle di donna eschimese”.

La natura, sempre presente nella vita di Aalto, non solo ha influenzato il suo lavoro, ma ne è stata parte integrante.

Le forme sinuose e fluide presenti nella sua collezione per Iittala, ad esempio, richiamano i paesaggi finlandesi con i loro innumerevoli laghi, donando un senso di bellezza, gioia e purezza allo spettatore.

Be the first to leave a comment